La Mamma di Rosina

Play

Interprete: I Girasoli

Originale in italiano e ritornello in dialetto veneto

  1. La mamma di Rosina era gelosa,
    bim bum bam, ciapa al coltel, taia zo el salam,
    Rosina amami, per carità,

    nemmeno a prender l'acqua,
    con gli occhi bianchi e neri,
    nemmeno a prender l'acqua la mandava.

  2. Un giorno si alzò presto e andò al mulino,
    bim bum bam, ciapa al coltel, taia zo el salam,
    Rosina amami, per carità,

    un giorno si alzò presto,
    con gli occhi bianchi e neri,
    ma trova il molinaro addormentato.

  3. Te sveia molinar che è fatto giorno,
    bim bum bam, ciapa al coltel, taia zo el salam,
    Rosina amami, per carità,

    te sveia molinaro,
    con gli occhi bianchi e neri,
    che devo macinar questa farina.

  1. E già che sei venuta mia Rosina,
    bim bum bam, ciapa al coltel, taia zo el salam,
    Rosina amami, per carità,

    ti voglio macinare,
    con gli occhi bianchi e neri,
    ti voglio macinare fina, fina.

  2. E mentre che la mola macinava,
    bim bum bam, ciapa al coltel, taia zo el salam,
    Rosina amami, per carità,

    se la stringeva al petto,
    con gli occhi bianchi e neri,
    se la stringeva al petto e la baciava.

  3. Sta fermo, molinaro, con le mani, bim bum bam, ciapa al coltel, taia zo el salam,
    Rosina amami, per carità,

    io tengo sei fratelli,
    con gli occhi bianchi e neri,
    io tengo sei fratelli, ti uccideranno.

  4. La mamma di Rosina era gelosa,
    bim bum bam, ciapa al coltel, taia zo el salam,
    Rosina amami, per carità,

    nemmeno a prender l'acqua,
    con gli occhi bianchi e neri,
    nemmeno a prender l'acqua la mandava.

  5. Nemmeno a prender l'acqua,
    con gli occhi bianchi e neri,
    nemmeno a prender l'acqua la mandava!